Risultati prove INVALSI a.s. 2014/15

In un comunicato  il Direttore dell’Invalsi  ricorda che l’Istituto non pubblica graduatorie di Scuole, ma consente alla Scuole di rendere pubblici i propri risultati. Quindi le singole scuole possono liberamente scegliere di pubblicarli. Si suggerisce, in particolare, di evidenziare i risultati all’inizio e alla fine di un certo percorso scolastico e – da quest’anno – di mostrare i propri dati nel confronto non solo con l’Italia o la singola regione, ma anche con un insieme di 200 scuole “simili” per composizione della popolazione studentesca. Inoltre, prosegue il Direttore, nei prossimi mesi l’Invalsi fornirà informazioni aggiuntive a beneficio delle Scuole Primarie e a quelle Secondarie del Grado Inferiore, relative ai risultati nei gradi successivi dei loro ex alunni, in modo da capire cosa succede anche nel lungo termine a quegli alunni alla cui formazione si è contribuito in passato. Le scuole che desiderano pubblicare i propri risultati hanno a disposizione un format definito dall'INVALSI all'interno del sito “Scuola in chiaro” del MIUR. L'uso di un format comune e condiviso, che focalizzi l'attenzione sul confronto della scuola con i riferimenti (benchmark) regionali e nazionali, ma anche con un insieme di scuole aventi una simile composizione della popolazione studentesca, favorirà una migliore leggibilità dei dati e consentirà una maggiore trasparenza.

 

 

In questa pagina sono scaricabili i seguenti documenti:

Presentazione dei risultati delle prove INVALSI a.s. 2014/15

Il Dirigente Scolastico

Angelo Ferdani

Informazioni aggiuntive